Contattaci

Preventivo rapido

800-011831

Il mio carrello (0)
CLP / GHS: nuovo regolamento |

CLP / GHS: informazioni complete sul nuovo regolamento e i nuovi simboli di identificazione dei prodotti pericolosi

In cosa consiste il regolamento CLP?

CLP significa «Classification, Labelling and Packaging» o «Classificazione, Etichettatura e Imballaggio» e rende possibile l'applicazione del sistema globale armonizzato (GHS) in Europa nei settori del lavoro e del consumo. L'obiettivo principale di questo sistema è di facilitare il commercio internazionale dei prodotti chimici garantendo il livello esistente di protezione dell'ambiente e della salute.

Il GHS, Globally Harmonized System, è un nuovo sistema di classificazione e di etichettatura dei prodotti chimici.

Questo sistema globale armonizzato è stato concepito a livello internazionale con l'obiettivo di presentare una serie di raccomandazioni miranti ad armonizzare le regole per la classificazione e il consumo di fronte ai pericoli.

Il sistema CLP creato il 16 Dicembre 2008, entrato in vigore il 20 gennaio 2009 e diventato obbligatorio a partire dal 1 Dicembre 2010 per le sostanze e dal 1 Giugno 2015 per le miscele, riprende per la maggior parte le disposizioni del GHS (previsto per diventare l'unico sistema a livello mondiale). Solo alcune raccomandazioni non sono state riprese. Inoltre, il sistema CLP include nuove regole specifiche per l'Unione Europea.

Questo sistema ha lo scopo di armonizzare l'identificazione delle sostanze chimiche su scala mondiale ma non ha carattere obbligatorio, ogni Stato è libero di adottare o no questo sistema nella totalità o parzialmente.

Questa uniformità consentirà di limitare i rischi per l'uomo e per l'ambiente, sia per la manipolazione che per lo stoccaggio e l'eliminazione delle materie chimiche.

I nuovi simboli CLP

GHS01 Esplosivo
GHS01
Esplosivo
GHS02 Infiammabile
GHS02
Infiammabile
GHS03 - Comburente
GHS03
Comburente
GHS04 Gas sotto pressione
GHS04
Gas sotto pressione
GHS05 Corrosivo
GHS05
Corrosivo
GHS06 Tossico acuto
GHS06
Tossico acuto
GHS07 Irritante / Nocivo
GHS07
Irritante / Nocivo
GHS08 Gravi effetti per la salute
GHS08
Gravi effetti per la salute
GHS09 Pericoloso per l'ambiente
GHS09
Pericoloso per l'ambiente

Calendario d'applicazione del GHS

Tipo di prodotto fino al 01/12/2010
fino al 01/06/2015 a partire dal 1/06/2015
Sostanze sistema precedente o CLP CLP CLP
Miscele sistema precedente o CLP sistema precedente o CLP CLP

Modifiche apportate al sistema GHS

  • Simboli di pericolo
  • Classi di pericolo
  • Criteri di classificazione
  • Etichettatura
  • Adeguamento delle schede di sicurezza
  • Adeguamento di alcuni termini ("preparato" sostituito da "miscela", "categoria di pericolo" da "classe di pericolo", ecc...)

Nuovo modello di etichette

Le dimensioni delle etichette restano le stesse ma le informazioni da indicare sono cambiate per fornire informazioni più dettagliate. Informazioni obbligatorie presenti sull'etichetta:

  • Identificazione del prodotto
  • Identificazione del fornitore
  • Pittogrammi di pericolo
  • Avvertenze (Pericolo o Attenzione)
  • Avvertenze di pericolo Hxyz
    • x = 2 Pericoli fisici
    • x = 3 Pericoli per la salute
    • x = 4 Pericoli per l'ambiente
  • Consigli di sicurezza e avvertenze Pxyz (Pittogrammi eventuali)
    • x = 2 Prevenzione
    • x = 3 Intervento
    • x = 4 Stoccaggio
    • x = 5 Eliminazione
  • Informazione supplementari pertinenti all'utilizzo del prodotto.

Quale formato scegliere per le etichette CLP/GHS?

Sulla base delle normative attuali e future, le etichette devono avere una dimensione adatta al volume dell'imballaggio.

Volume da identificare Formato etichetta (mm)
< 3 litri 74 x 52
Da 3 a 50 litri 105 x 74
Da 50 a 500 litri 148 x 105
> 500 litri 210 x 148

Domande frequenti

Quali sono le aziende interessate dal regolamento CLP?

I produttori di sostanze chimiche, come gli importatori, i formulatori, gli utilizzatori e i distributori sono tutti interessati. Essi devono prendere in considerazione la classificazione per comunicare i pericoli identificati nei differenti passaggi della filiera del trasporto fino al consumatore, attraverso un'etichettatura CLP appropriata.

Cosa cambia?

Il sistema CLP ha stabilito una nuova classificazione di 28 categorie, ridefinendo i pericoli rappresentati da questi prodotti chimici. Le informazioni contenute sulle nuove etichette cambiano così come le regole di classificazione. Queste nuove etichette CLP sostituiscono progressivamente le vecchie.

Del resto, questo nuovo sistema introduce la nozione di notifica, che consiste nella trasmissione di informazioni relative alla classificazione e all'etichettatura di sostanze sottoposte al sistema REACH dagli importatori e fabbricanti a l'ECHA (agenzia europea dei prodotti chimici). Ciò consente di aggiornare l'inventario di queste classificazioni e l'etichettatura in maniera costante.

Questo influenza l'etichettatura dei prodotti?

  • I nuovi pittogrammi di pericolo fanno la loro comparsa: delle immagini quadrate su fondo bianco e bordo rosso che contengono un simbolo nero.
  • C'è l'aggiunta di un'avvertenza che apporta una maggiore precisione circa la natura del pericolo, ad esempio « Infiammabile a contatto con l'aria ».
  • Infine, vengono forniti dei consigli sui gesti da evitarer o da adottare : « Manipolare sotto gas inerte ».

Quali sono le date per l'applicazione di questo nuovo sistema di etichettatura CLP?

Il nuovo sistema CLP è in vigore dal 20 Gennaio 2009. È stato previsto un periodo transitorio, caratterizzato dalla coabitazione tra il nuovo e il vecchio sistema. Tuttavia dal 1° Dicembre 2010 il sistema CLP è diventato obbligatorio per le sostanze.

Per quanto riguarda le miscele, il nuovo sistema è diventato obbligatorio dal 1° Giugno 2015, anche se i fornitori hanno avuto la possibilità di adottare il sistema prima di questa data. È tuttavia vietato applicare una doppia etichettatura alle miscele.

Il vecchio sistema ora è diventato definitivamente obsoleto, lasciando il sistema CLP come unico regolamento in vigore. Per i prodotti che si trovavano nella catena di approvvigionamento prima di queste date, è prevista una deroga di 2 anni supplementari per consentire un nuovo imballaggio ed etichettattura in base alle nuove norme.

Ciò riguarda tutti i prodotti chimici?

Anche se la maggior parte dei prodotti chimici sia interessata dal nuovo regolamento, non è così per tutti. Tra l'altro, i prodotti radioattivi, i cosmetici, i rifiuti e i medicinali, per esempio, non sono interessati. Del resto, il sistema CLP non riguarda il trasporto di materiali pericolosi che viene già gestito dal proprio sistema armonizzato.

C'è una corrispondenza sistematica della classificazione e dell'etichettatura dei prodotti tra il vecchio e il nuovo sistema?

La risposta è no. Per questo, esiste una tabella di conversione che vi consente di passare da una classificazione all'altra.

Come devo etichettare i miei prodotti secondo questo sistema?

Durante l'etichettatura di una sostanza, l'azienda incaricata deve tener conto della classificazione presentata nel regolamento CLP. Esiste una moltitudine di sostanze che non sono ancora classificate in maniera armonizzata. L’industriale è allora tenuto a classificare le proprie sostanze conducendo dei test fisico-chimici, tossicologici ed ecotossicologici.

Per quanto concerne le miscele, la loro classificazione deve basarsi sulla classificazione rispettiva di ciascuna delle sostanze contenute.

Una volta che il prodotto è stato classificato, l'etichetta può essere realizzata.

Chi è abilitato a controllare il rispetto del regolamento?

Il controllo può essere effettuato da numerosi agenti: gli agenti della concorrenza, del consumo e della lotta antifrode, gli ispettori e controllori del lavoro e la dogana.

Quali sono le sanzioni ?

Il decreto legislativo del 27 ottobre 2011, n. 186 disciplina le sanzioni per la violazione delle disposizioni del Regolamento CE n. 1272/2008 - CLP relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio di sostanze e miscele.

I prodotti GHS

8 prodotti

Il nostro sito web utilizza cookie e altri file simili al fine di migliorare e personalizzare l'esperienza cliente, ottimizzare i nostri servizi e monitorare le prestazioni del sito.


I cookie possono essere configurati nella pagina relativa alla nostra politica sulla privacy. Proseguendo la navigazione sul nostro sito senza modificare le proprie impostazioni, l'utente accetta il loro utilizzo.

✔ Accetta i cookie

Gestisci le tue impostazioni